Via Alghero, 22 - Sassari

800 622027

Come superare la paura del dentista?

La paura del dentista è un cliché nell’immaginario comune. Sia grandi che piccini sviluppano una vera e propria fobia e capita spesso di sentire una persona che si lamenta di avere mal di denti ma che non si decide a chiedere aiuto ad uno specialista per il “sacro terrore” del pensiero di sedersi sulla poltrona.

A che cosa è dovuta questa paura? Nasce dal pregiudizio che i nostri nonni (o genitori, per chi è un po’ più maturo) nutrivano sulla vecchia figura del dentista. Non era un timore infondato nei tempi andati: la nostra categoria ha fatto passi da gigante nel campo delle cure sempre più indolori, ma fino a un paio di decenni fa il dentista era spesso un vero e proprio cavadenti e il soffrire risultava una cosa naturale!

dentista cavadentiPer fortuna tutto questo è stato abbondantemente superato. Già con i consigli sulla prevenzione e l’igiene orale si evita l’instaurarsi di problemi più o meno gravi nella nostra bocca. Le informazioni sulla cura dei denti e sulle corrette abitudini alimentari abbassano le possibilità d’insorgenza di carie e malattie delle gengive, evitando l’intervento del professionista.

Se poi si deve effettuare una cura, oramai siamo pronti ad affrontare ogni paura.

Esiste una tecnica, mediante l’analgesia sedativa, che diminuisce la paura di qualunque paziente, utilizzando il protossido d’azoto; questo è un gas che, respirato grazie a una mascherina durante l’intervento, dona una piacevole sensazione di rilassamento eliminando i sintomi dell’ansia. In più, i suoi effetti svaniscono appena dopo il termine della somministrazione del gas, superando il fastidioso inconveniente di essere stordito come quando si assume un ansiolitico per via orale.

Massaiu e Focus

Ancora, si possono utilizzare competenze legate alla riflessologia, mediante tecniche simili all’agopuntura (usando micro-aghi o magneti nel padiglione auricolare), che vanno a stimolare i centri nervosi per diminuire l’ansia pre-intervento e lo stress o il dolore post-operatorio.

Se poi nello studio si è capaci di trasmettere serenità con sicurezza ai pazienti, non ci saranno problemi di sorta. L’importante è la corretta comunicazione e, una volta spiegato tutto quello che si andrà a fare, rassicurando la persona sulle tecniche e le modalità operative, ogni seduta andrà a svolgersi con serenità e naturalezza.

Serenità

Ultimo consiglio: come l’andare in bicicletta o l’imparare a nuotare, non c’è modo migliore per superare ogni fobia che iniziare da piccoli. Non vi è necessità di aspettare una carie per andare la prima volta dal dentista. La cosa migliore è che i genitori portino il bambino in studio sin da piccolo, affinché abbia immediata familiarità con l’ambiente e non sviluppi timori in seguito, se portato dolorante.

La conoscenza preventiva, in questo come in molti altri casi della vita, è l’arma migliore per superare ogni ostacolo e difficoltà. Diceva Ippocrate “Il prevenire è meglio che il curare”.

Giuseppe Massaiu

 

Avanzamento lettura:
0% x